Il Teatro Olimpico

Front Cover
Coi tipi del Seminario, 1847 - Theaters - 100 pages
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 64 - Giunta l'ora d'abbassarsi la tenda, prima si sentì un soavissimo odore di profumi per dar ad intendere che nella città di Tebe rappresentata si spargevano odori secondo l'istoria antica per ammollire lo sdegno...
Page 63 - Si entrò di buon'ora, cioè dalle sedici alle venti ore, e si cominciò [la recita] all'una e mezza di notte e si finì dopo le cinque: sicché alcuni, tra i quali fui io con altri amici e signori miei, stettero là dentro forse undici ore senza increscersi punto».
Page 72 - Era il giorno di giovedì grasso: «fu fatta una barriera., la quale tutto che il loco non fosse molto capace, non di meno riuscì mirabilmente sì per il loco vago et adorno di luminarij, che per l'invenzione degli Signori Mantenitori, i quali avevano eretto un Tempio a Venere, di dove uscivano a combattere con li Venturieri, e fecero assai bene».
Page 41 - ... che ogni Accademico possi a spese sue proprie far fare la sua statua di stucco con dichiarazione però che sieno tutte eguali quanto alla spesa con l'iscrizione del nome, impresa et arma: quali statue debbano esser poste nei pedestalli delle colonne e nicchie dell'apparato secondo il disegno » . Varii poi furono i partiti del miglior sito da assegnarsi, finchè prevalse quello dei più generosi colla fabbrica.
Page 64 - Pordenone, nei cori m. Andrea Gabrieli organista di s. Marco ; fecero specialmente attoniti gli ascoltanti col suono del cornetto e del trombone due giovinette figlie del Pelizzari custode dell'Accademia.
Page 73 - Apriva la festa una danza rallegrata dall'apparecchio di copiosi vini, di cui erano ricolme le fenestre delle versure. Montato sopra grande elefante giungeva dalla maggior prospettiva Bacco cinto di viti: dalle minori entravano Cerere sopra carro tirato da draghi, e Venere sopra aereo cocchio condotto da colombe. Al triplice coro aggiungevasi dalla...
Page 73 - Leoni rinomatissimo componeva le musiche partite in due cori dentro della scena : dal cielo della maggiore prospetti va avvolta nell'arco settemplice scendeva una donna in figura di un'iride cantando il carme animatore della pugna : preceduta da un coro di Ninfe sopra cocchio di specchi abbaglianti alternava Giunone il guerriero metro, a cui facevano accordo i plausi delF affollata gente.
Page 21 - Angiolelli e verseggiamenti e sinfonie, costando l'intero apparato ottanta bei fiorini d'oro; e alquanto prima nel 1574 rappresentavano l'azione leggiadrissima di una incantatrice, che quattro ninfe scortesi ad onesti amatori mutava in mostri, e per preghi di loro ridonava alle prime forme, intrecciando armoniosi concerti di lieti carmi.
Page 37 - ... patria : medita pensoso il sagace oltramontano: saluta Italia uno dei più importanti monumenti del suo gusto e della opulenza cittadina.

Bibliographic information