Le vite dei pittori, scultori e architetti veronesi

Front Cover
Stabilimento Tipo-Litografico G. Francini, 1891 - Art - 559 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 236 - Io mi son un che, quando Amore spira, noto, ed a quel modo Che detta dentro, vo significando. O frate, issa vegg...
Page 49 - ... ed allagar tutta la contrada d'intorno, canali di mattoni sodissimi con molte bocche e porte di pietra a poter gittar fuori ogni gran quantità d'acqua in piccolo spazio, e uscite sotto le mura e gli argini, fermissimamente voltate edificava. La quale opera con grande dispendio poi compiuta e fornita, è ora tale che in altri luoghi per avventura non si vede...
Page 188 - Le porte d'ottima proporzione ei due prospetti sono d'ordine dorico : tutto è grave e robusto, come alla qualità della fabbrica si conveniva. Il lavoro è rustico, fuorchè nelle -porte di mezzo e nelle parti architettoniche. La facciata esteriore è sostenuta da muro con due gran pilastrate piramidali di marmo, che si spiccano dal fondo del fosso ; in cima ha nelle estremità due ricetti rotondi, quasi torrette. Nell...
Page xxiii - E Fortezze | Depositi Sepolcrali Ed Altre Principali Fabbriche Pubbliche E Private | Di | Michele Sanmicheli | Veronese | Misurate, Disegnate, Incise E Brevemente Illustrate | Da | Ferdinando Albertolli | . . . [3 lines] | Milano | Dalla Cesarea Regia Stamperia | 1815.
Page 188 - Edilìzio in quadro, sostenutodentro da più ordini di pilastroni di pietra, con ricetti o stanze per le guardie, e con luogo per l'artiglieria, saracinesche e [altre difese , tutto con arte e nobiltà somma. Le porte ei due prospetti sono d'ordine dorico: tutto è grave e robusto, come alla qualità della fabbrica si conveniva.
Page xxv - Le Majeriane ovvero Lettere sul Bello Ideale di Giuseppe Carpani in risposta al libro Della imitazione pittorica del Cav. Andrea Majer.
Page 20 - Sei altre colonne reggono l' altissimo fastigio, nella cima del quale fa bella mostra lo Scaligero a cavallo. Il tutto è così operosamente ornato e con tanta spesa lavorato, che di maniera gotica , come suoi chiamarsi , difficilmente si troverà cosa più nobile e più bella. L'iscrizione è intorno nel fregio, ed è già stata pubblicata con l'altre da diversi scrittori veronesi, ma senza aver avvertito , dice il Ma liei, che altra ve n' ha nel i.°e più basso listello col nome dell'artefice.
Page 81 - Principi, che lasciati li stati e principati che avevano, si fecero monaci ; nelle quali figure ritrasse Francesco dal naturale molti dei monaci che mentre vi lavorò, abitarono, o furono per passaggio in quel...
Page 192 - E in forma di piccolo tempietto rotondo d' ordine corintio, compartito in 4 ricetti per 3 altari e per la porta, e in quattro nicchie preparate a statue: le sagre mense, i piedistalli, i frontespizi, le cornici, e gli archi stessi ed i vani giran tutti a tondo perfetto. Per finimento del i." piano è una balaustrata, ma qui comincia il guastamente o sia l' impoverimento per altri fattovi, osserva Malici.
Page xxxi - Della pittura veneziana e delle opere pubbliche de' veneziani maestri, Venezia, 1771. (ZANETTI AM), Descrizione di tutte le pubbliche pitture della Città di Venezia e Isole circonvicine o sia rinnovazione delle...

Bibliographic information