Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni ...

Front Cover
Tip. Emiliana, 1851 - Church history
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 106 - II foractiere istruito delle meraviglie e delle cose più belle, che si ammirano internamente ed esternamente nella basilica del gran taumaturgo s. Antonio di Padova, con una raccolta intera e ordinata di tutte le iscrizioni della...
Page 104 - ... a' quali sono frapposte finestre, che servono assai bene ad illuminare il tempio. Sul sopra-ornato di quest'ordine si volge una calotta emisferica * che compisce la cupola . Agli angoli della crociera s'innalzano altre quattro cupole minori , rette da arcate dell' ordine secondario nelle navi minori , e che prendono in mezzo la cupola maggiore . Al di là della crociera vi sono in ogni lato altre due cappelle, 1...
Page 195 - Magno a dodici uomini valorosi , de' quali si serviva a combattere per la Fede insieme con esso lui . Bene adunque, per essere S.
Page 180 - COD l'arme sua di ricamo, ed una gualdrappa e fornimenti di velluto cremesino con frangie e fibbie di oro. Dietro a questo venivano quattro paggi del Senatore. Cavalcavano con mezze copertine di panno rosso con frangie di seta rossa, e fornimenti di corame rosso, con un berrettino di scarlatto, e lo portavano in mano, con un giubbone di raso cremesino con calze una rossa di scarlatto, e l'altra alla livrea de...
Page 45 - S. Michele . Un mezzo miglio di là da Tor Bovacciana verso il mare , il terreno a sinistra trovasi fino alla spiaggia imboschito : questo bosco lega con quello di Castel Fusano o laurentino , e così col laviniate , coli* ardeatino , ec- Dentro questo, un miglio distante dalla foce , fra acque stagnanti residui delle acque pluviali e delle inondazioni invernali, è una torre ettagona costrutta con molto sapere per difesa della spiaggia , che porta il nome di Tor S. Michele, visibile da Ostia, la...
Page 48 - Dopo troviamo sempre menzionata Ostia, come luogo dove approdavano coloro che per mare venivano a Roma, o ne partivano, quindi sembra che le cure del pontefice Leone IV per ripopolare Porto riuscirono infruttuose, onde quella città rimase poco dopo abbandonata, e mancata la popolazione , interratosi il porto e resasi men praticabile la foce destra , le navi furono forzate a rimontare il Tevere per la foce sinistra. Questo , a mìo credere, fu il motivo che più di ogni altro contribuì a mantenere...
Page 295 - ... tozze di quel che realmente sono le finestre superiori . Desse cornici hanno dentelli : meschini dentelli . Il Cortile è un bel disegno del Peruzzi : è circondato inferiormente da portici ad archi sostenuti da piedritti con pilastri dorici ; e superiormente da un loggiato anche ad archi con pilastri /onici, e con balaustri, e termina in un attico grande con buone finestre.
Page 49 - ... arciprete , i dieci canonici annessi alla cattedrale di Ostia dovessero personalmente risiedervi ed officiarvi , ovvero sostituire personee idonee in altrettanti vicarj (2). La lunga assenza però de' pontefici da Roma , se fu gravemente risentita dalla metropoli , molto più dovea esserlo da questa terra , la quale solo per la capitale e pel debolissimo commercio fra questa e il mare si sosteneva . Infatti al ritorno della sede pon(i) Giovanni Villani Storie \. X. e. XX. e LXXII. tificia in...
Page 220 - ... ma esso era ormai ridotto in uno stato così fatiscente da far ritenere quasi impossibile che potesse rimettersi degnamente in ordine. Ecco anzi in quali tristi condizioni esso si presentava quando nel 1831 vi si recò il neo pontefice Gregorio XVI per il suo possesso. Scrive infatti il Moroni: «Le stanze terrene forate e intramezzate, guaste per tutto; le logge che circondano il gran cortile ebbero i dipinti anneriti dal fumo pel fuoco acceso, il quale fece crepacciar le volte; nel 3° piano...
Page 49 - Estonteville vescovo ostiense ristaurò la città, e forse sotto di lui fu dato principio alla costruzione della torre attuaile, la quale fu innalzata e fortificata dal card. della Rovere poi papa Giulio II. siccome or ora vedremo: sopra di questa le armi di Sisto IV. sembrano le originali: Idem quoque...

Bibliographic information