Archivio italiano per le malatie nervose e più particolarmente per le alienazioni mentali, Volumes 11-12

Front Cover
Atti del settimo congresso della Società fremaiatrica italiana (in v. 28, 1891).
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 324 - Giudicato dalla posterità, dirò così, immediata e contemporanea, per null'altro che un mostro di crudeltà e d'ambizione, non si tardò a vedere che quel giudizio, come accade spesso de' primi, era troppo semplice; che quelle due parole non bastavano a spiegare un tal complesso d'intenti e d'azioni : che, nel mostro, c'era anche del mistero. Non si...
Page 67 - Storia dei progressi dell'anatomia e della fisiologia del cervello nel secolo corrente, con particolare riguardo alla dottrina di Gali. « I concorrenti prenderanno le mosse dalle ultime pubblicazioni di Gali, e verranno fino al 1870. « Premesso uno schizzo sullo stato in cui si trovava l'anatomia e la fisiologia del cervello a quell'epoca, esporranno le conquiste che fecero in seguito queste due scienze.
Page 67 - Ogni manoscritto sarà accompagnato da una lettera suggellata portante al di fuori un' epigrafe uguale all'epigrafe del manoscritto, e al di dentro il nome dell' autore, e l' indicazione precisa del suo domicilio. II giudizio sarà pronunziato dalla Commissione da nominarsi dal R. Istituto lombardo di scienze e lettere, e il premio sarà conferito nella seduta solenne successiva alla chiusura del concorso. I manoscritti premiati saranno restituiti alV...
Page 81 - Innanzi tutto che cosa è un pazzo? Nei nostri manicomi sono ricoverati due tipi diversi di malati: i frenastenici, cioè gli imbecilli, gli idioti ei cretini, ei frenopatici, ossia i pazzi propriamente detti. Con le parole di Verga (1) noi intendiamo per frenastenia una affezione congenita del cervello, per la quale essendo rimasto più o meno viziato lo sviluppo del medesimo, un individuo non può esercitare che imperfettamente e irregolarmente le speciali funzioni della sensibilità, dell'intelligenza...
Page 81 - ... degli uomini; e per frenopatia una affezione acquisita ed accidentale del cervello, primaria o secondaria, idiopatica o simpatica, d'ordinario lenta e apiretica, e male avvertita dal paziente, per la quale alterandosi le relative funzioni della sensibilità, della intelligenza e della volontà, un individuo appare diverso dalla comune degli uomini e da quel che era egli stesso. Dunque per noi i pazzi ci son dati, come dice Morselli, o da un'anomalia o arresto di sviluppo della personalità, oppure...
Page 311 - ... la loro attenzione. Quante volte non è accaduto che un alienato, il quale sembrava decisamente inetto al più facile ragionamento, abbia nella solennità di un interrogatorio, al cospetto imponente dei giudici, dato prova di senno con sì logica coordinazione d'idee e con risposte così giuste ed adeguate da obbligare a sospendere in suo confronto la sentenza dell' interdizione ! L' attenzione sostenuta basta in molti casi a produrre un temperano riordinamento delle funzioni intellettive.
Page 339 - La confusione è al certo antiscientifica , in quanto che talora il delirio può anche mancare , senza che neppure diminuisca per questo la condizione frenopatica : precisamente come al sospendersi degli accessi convulsivi non si può dire cessata la nevropatia isterica ed epilettica, né guarito 1' impaludismo o la cachessia palustre nelle intermittenze più o meno lunghe e periodiche dei parossismi febbrili.
Page 310 - ... facoltà che deve risiedere senza dubbio nei lobi cerebrali anteriori, ritenuti già per unanime consenso organi immediati delle funzioni intellettive.
Page 18 - Abbiamo finalmente un' intera famiglia di debolezze e imperfezioni mentali prodotte o sostenute da incompleto sviluppo del cranio e del cervello. È dunque troppo chiaro e costante nella pazzia l' interessamento del cervello per non tenerne conto nella definizione della medesima.
Page 162 - Sullo stato de' mentecatti e degli ospedali per i medesimi, cit., pp. 117-119, 155. 24 GS BONACOSSA, Osservazioni sulla proposizione di legge del Medico collegiato B. Bertini membro della Camera de' Deputati riguardante la custodia e la cura dei mentecatti e considerazioni sullo stato attuale de' pazzi in Piemonte, Torino, Tip. Favale, 1849, pp. 30-31. 25 GS BONACOSSA, Sullo stato de' mentecatti e degli ospedali per i medesimi, cit., p.

Bibliographic information