Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni ...

Front Cover
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 213 - Della Istoria del Dominio temporale della Sede Apostolica nel Ducato di Parma e Piacenza. Libri III giustificati con gli autori originali, col diritto delle genti e con gli atti pubblici. Segue l'Appendice de' documenti con una Tavola cronologica.
Page 230 - Notizie storiche della casa Farnese della fu città di Castro, del suo ducato e delle terre e luoghi che lo componevano, con l'aggiunta di due paesi Latera e Farnese.
Page 248 - Dell'autorità e giurisdizione della Chiesa e del Romano Pontefice sull'erezione e distribuzione dei Vescovadi e delle Parrocchie, sull'elezione e consacrazione dei Vescovi e sulla disciplina della Chiesa.
Page 213 - Ragioni della Sede apostolica sopra il Ducato di Parma e Piacenza esposte a' sovrani e principi Catholici dell' Europa,
Page 213 - Dissertazione istorico- politica e legale sopra la natura e qualità delle città di Piacenza e Parma.
Page 311 - Dio per la sua conservazione nei seguenti termini: Conserva o Signore il figlio del tuo servo s. Gregorio, il quale venne esaltato dalla sede di Roma, dove sta posta la pietra fondamentale della s.
Page 80 - Memorie dell'antico e presente stato delle Paludi Pontine, rimedi e mezzi per disseccarle a pubblico e privato vantaggio.
Page 36 - Giovanni, Giacomo, soprannomato Sciarra, Oddone ed Agapito. Questi essendo eredi diretti del dominio di Palestrina si appoggiarono al loro zio Giacomo cardinale: ed al contrario Oddone, Matteo, e Landolfo, pretendendo avere parte nella successione di Giordano IL si rivolsero a papa Bonifacio VIti.
Page 6 - Carqffae(da\ nome dell'antico padrone del palazzo lì ruschi) palatium positus, habet convivales duo, Facchinum in via Lata, et Marforium in Capitolio. Pasquinum nobilibus, Marforium civibus, Facchinum plebi destinant. Di molte lepide e argute satire, che la maldicenza o la calunnia pose in bocca ai descritti simulacri, a...
Page 246 - Leone XII la pose nel numero delle parrocchie. L'interno della chiesa è ben decorato. La sua volta fu dipinta da Antonio Nepi. Nella prima cappella a destra il quadro con s. Francesco di Sules è di Salvatore Monofilio: quella de'ss Pietro e Paolo , dopo la statua di s. Lucia , è di Mariano Rossi. Il s. Bonaventura fu dipinto da Ermenegildo Costantini.

Bibliographic information