Archivio storico lombardo

Front Cover
Società storica lombarda., 1876 - Italy
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 277 - Motu simili per Apostolica scripta mandamus, quatenus ipsi, vel duo, aut unus eorum per se, vel alium, seu alios...
Page 278 - Apostolicis, necnon quibusvis etiam iuramento, confirmatione Apostolica, vel quavis firmitate alia roboratis statutis, et consuetudinibus, privilegiis quoque indultis, et litteris Apostolicis...
Page 79 - S'innamori, diss'egli, s'innamori; che viva nel mondo ». — « Ah sì, diss' io, bisogna studiare la pagina del gran libro. Ogni giorno v'è una nuova pagina »; e mostrava io di parlare colle proprie sue parole. Allora egli mi domandò molte cose intorno a quel suo libretto, e molte me ne disse egli stesso. Gli palesai il mio desiderio di possederlo, e mi promise di farmelo avere sicurissimamente a Pavia. Quando fui per partire, non potei far a meno di abbracciarlo, e baciarlo, ed egli?... egli...
Page 94 - ... guai. E la radice è quest'unica; che la lingua italiana non è stata mai parlata: che è lingua scritta e non altro; e perciò> letteraria, e non popolare; e che, se mai verrà giorno che le condizioni d'Italia la facciano lingua scritta insieme e parlata...
Page 93 - ... il poema di Dante. E vi ho tanto studiato sopra e con tanta insistenza, che oggimai non mi bisognerebbe se non tempo e opportunità di stampare, — e me ne struggo lanto più quanto nel diradare il poema e- il secolo oscurissimo di Dante, parmi d'avere spiato barlume ad esplorare il secolo ignotissimo d' Omero e lo stato della civiltà de' Greci a que
Page 93 - ... dopo l'altro sino a tutto il nono. Il secondo mi pare finito anch'esso, e non domanda più d'essere ritoccato: ma il primo mi darà tuttavia da pensare; né per ora potrei affaccendarmi sovra l'Iliade. E però bisognandomi both on...
Page 8 - Hanc autem fidem maiores nostri non modo in officiorum vicibus, sed in negotiorum quoque contractibus sanxerunt maximeque in pecuniae mutuaticae usu atque commercio: adimi enim putaverunt subsidium hoc inopiae temporariae, quo communis omnium vita indiget, si perfidia debitorum sine gravi poena eluderet. 42 Confessi igitur aeris ac debiti iudicatis triginta dies sunt dati conquirendae pecuniae causa, quam dissolverent, 43 eosque dies decemviri
Page 93 - ... addentro ea modo i loro poeti; e nondimeno tra bene e male scrivo spesso, e mi lascio stampare alle volte, in inglese. Frattanto, se hai piacere e opportunità di far pubblicare...
Page 94 - Cruscanti mi si faranno nemici; pur credo che i fatti osservati da me su questa faccenda delle questioni grammaticali, e il modo di raccontarli, ei teoremi che ne ho desunti gioveranno un dì o l'altro non a rimediare a...
Page 89 - Parigi ; 3 tuttavia m'è bastato lasciargli il rimorso della sua poca costanza in amare gli amici; ho perdonato alla gioventù dell'età, alla debolezza del carattere, e alle pazzie di sua madre la freddezza con che accolse la mia visita; né riconobbe in me l'uomo che avea, 4 per così dire, riscaldato l'ingegno bellissimo di quel giovine nel proprio seno — ma gli ho perdonato ogni cosa, e nelle note a...

Bibliographic information