Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni ...

Front Cover
Tipografia Emiliana, 1846 - Biography
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 140 - Ella è più pregevole di tutte le ricchezze , e le cose più stimate non posson mettersi in paragone con essa. Ella ha nella destra mano la lunga vita , nella sinistra le ricchezze e la gloria.
Page 47 - Raffaello nelle famose loggie, e nelle celeberrime camere ove campeggiano gli emblemi di Leone X, cioè l'anello col diamante simbolo della solidità e della forza , e le tre piume, il giogo unito all'anello colle lettere N-SVAVE, la qual impresa unita al giogo ed all'anello si legge : Anulus nectit jngum suave.
Page 91 - Delle cose gentilesche e profane trasportate ad uso, e ad ornamento delle Chiese.
Page 146 - Quod frequenter mihi scribis gratias ago. Nam quo uno modo potes te mihi ostendis. Numquam epistolam tuam accipio quin protinus una simus. Si imagines nobis amicorum absentium iocundae sunt quae memoriam renovant et desiderium absentiae falso atque inani solatio levant quanto iocundiores sunt litterae quae amici absentis veras notas afferunt?
Page 219 - In verità vi dico : chi non rinascerà per mezzo dell'acqua e dello Spirito Santo non può entrare nel regno di Dio.
Page 21 - Oltraggio fatto a Leone III ed a Carlo Magno in un quadro ed una stampa esprimenti l'adorazione del pontefice all' imperadore, dissertazione ; Roma, i8i5, 4% xij-6o p., lo pl.
Page 26 - Benedì le mura, le torri, le porte percorrendone processionalmente tutto il giro, seguito dai cardinali procedenti a piedi nudi. Ordinò pure che i cardinali facessero l'acqua benedetta e nel passare aspergessero le muraglie, sulle quali il Pontefice spargendo lagrime e sospirando, recitò tre orazioni, che ci sono state trasmesse dall'ANASTASio (1).
Page 176 - Dissertazione storico-critica sopra il concilio di Sirmio, e sopra la favolosa caduta di s. Liberio Papa, e dì Osio il grande vescovo di Cordava.
Page 54 - Il sagro collegio diviso principalmente in due partiti, il primo composto d' italiani pose gli occhi sul cardinal Antonio Gabriele Severoli di Faenza, arcivescovo, vescovo di Viterbo e Toscanella, già nunzio di Vienna, uomo pacifico, cui qualcuno attribuiva nella sua profonda religione e zelo ecclesiastico, un carattere severo : a questo partito apparteneva...
Page 140 - Quelli che hanno la scienza, rifulgeranno come la luce del firmamento ; e quelli che insegnano a molti la giustizia, come stelle per...

Bibliographic information