Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni ...

Front Cover
Tip. Emiliana, 1854 - Church history
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 325 - Re del Regno delle Due Sicilie, di Gerusalemme ec. Duca di Parma, Piacenza, Castro ec. ec. Gran Principe Ereditario di Toscana ec. ec. ec. Visto I' Atto Sovrano del 29 di gennaio 1848.
Page 314 - L'iniziativa per la proposizione delle leggi si appartiene indistintamente al Re, ed a ciascuna delle due Camere legislative. Art. 7 - La interpretazione delle leggi, in via di regola generale, si appartiene...
Page 315 - Art. 1. Il Duca di Genova figlio secondogenito dello attuale Re di Sardegna è chiamato colla sua discendenza "a. regnare in Sicilia secondo lo Statuto Costituzionale del 10 luglio 1848. Art. 2. Egli prenderà nome e titolo di Alberto Amedeo Primo Re dei Siciliani per la Costituzione del Regno. Art. 3. Sarà invitato ad accettare e giurare secondo l'articolo 40 dello Statuto. Fatto e deliberato in Palermo li 11 luglio 1848.
Page 189 - Che il re investito non aspiri ad occupare, o procuri di farsi eleggere o ungere in re o imperatore romano, ovvero re de' Teutonici, o pure signore di Lombardia o di Toscana, o della maggior...
Page 120 - ... universale favella, ei fu la prima volta fondato da TUTTI GLI ECCELLENTI ITALIANI convenuti nella corte di Federico : fu la prima volta udito in Sicilia : ivi si mondò (!' ogni bruttura plebea : ivi si chiamò dal suo nido col nome d' bulico e di Siciliano : e Dante da quel suo libro grida a' posteri ancora e dice : che tal nome ebbe , e che i posteri noi potranno mutare.
Page 76 - Trevi si mettesse a n guardare la estensione della palude, che resta sotto tutta esposta alia vista; ed un sasso, sopra cui dicesi che il papa si ponesse a sedere, porta anche al presente il nome di Pietra di Sisto, dal volgo delta altresl Sedia del Papa»31. La vicenda è...
Page 180 - Kuggieri suo figliuolo riconoscesse dal papa il regno di Sicilia; e mancando la moglie e il figliuolo senza erede, (1) Gnalvan. Fiamma in Manipnl. Flor. (2) un,, de S. Blasio in Chion. (3) Sicaid. in Chron. (4) Abbjs 111,!'.,, in Chronico. (Ti) Johann d
Page 135 - Sicilia, discacciati dai liguri dalle rive del fiume dello stesso nome, oggi Segro nella Spagna, nè si dice che si fissassero prima...
Page 241 - Domini furono specialmente scomunicati da lui gli occupatori delle sue terre della campagna e della marittima , quantunque eminenti per dignità eziandio imperiale, e tutti i consigliatori ,Jau-. tori ed aderenti. Oltre a ciò nella messa papale del venerdì santo si lasciò la solita preghiera per l
Page 121 - Siciliani fossero i primi a comporre versi in lingua italiana già è stabilito dai più degli eruditi; e quei sonetti più antichi della nostra lingua che si son conservati vengono attribuiti ai poeti di Sicilia. Ne abbiamo un'idonea testimonianza nel Trionfo d'Amore, cap. iv, dove il Petrarca, additando i precedenti poeti italiani, parla ancora de...

Bibliographic information