Archivio per lo studio delle tradizioni popolari, Volume 13

Front Cover
Giuseppe Pitrè, Salvatore Salomone-Marino
L. P. Lauriel, 1894 - Folklore
Includes sections "Rivista bibliografica" and "Bullettino bibliografico."
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 606 - ... ed il marito prenderà i pollastri che pesano un paio di chili. È curioso udir talvolta i contadini, mentre si provano a sollevare un peso, se lo trovano grave, dire deponendolo tosto : È lavoro da donna ! In montagna generalmente è così. La qual cosa prova che la galanteria verso il bel sesso è d' isti- 20 tuzione interamente umana, i galli ed i piccioni eccettuati.
Page 264 - ... non pas le pannier, ne les six blancs, ne la perche ; et fut fait ce droit devant Quinquempoit, en la rue aux...
Page 185 - ... a un tratto in un profondo silenzio. Tacite, sospirose, chiuse nei raccolti mantelli, colle mani congiunte e colle dita conserte, mettono il viso in seno e contemplano cogli occhi fissi nel cataletto. In quello stante una in fra loro, quasi tocca ed accesa da un improvviso spirito prepotente, balza in pie, si riscuote tutta nella persona, s'anima, si ravviva, le s' imporpora il viso, le scintilla lo sguardo, e voltasi ratta al defunto, un presentane») cantico intuona.
Page 468 - CALVI FELICE. Il castello Visconteo-Sforzesco nella Storia di Milano dalla sua fondazione al di 22 marzo 1848.
Page 104 - Qui morens rabidos levas, Irasque canum mitigas: Tu Sancte Rabiem asperam, Rictusque canis luridos Tu saevam prohibe luem. I procul hinc Rabies Procul hinc furor omnis abesto.
Page 604 - Imperciocché dicono essere stati due fratelli, l'uno de' quali era cieco, che avendo quei campi seminati e fatta grandissima quantità di grano, al tempo di dividerlo, il fratello, che vedeva, misurava quello con la misura, che modio o pur moggio si chiamava, e quando lo riempiva dal cupo lo riponeva dalla sua parte, e quando per il fratello riempiva solamente il fondo per il rovescio quella misura. Laonde dicono, che il cieco, toccando con la mano il grano, non potendosi accorgere dell'inganno,...
Page 414 - E colla pelle altrui la sua salvò. Or la risposta mia cavo di qui Pe '1 e ivel che la saggia 'antichità Nel letto marital poneva un dì. Con bella moglie alcun pace non ha , Se davanti un crivel non tien così , Onde veda e non veda quel che fa. Cercandosi , perché gli antichi ponessero un crivello nel letto de...
Page 76 - As" sisi, a pochissima distanza dal borgo della città . . . " dal lato destro di un'antica porta urbana, ora " chiusa, esiste, all'altezza di circa 3 metri dal suolo, " una sporgenza, più sotto due incavazioni ovoidali " all'altezza di m. 1.63; ed ancora più in basso, " all'altezza di metri 0.91 è una incavazione molto " più profonda delle altre, e di forma allungata „. In questo luogo, come attesta il distico postovi nel 1635, Orlando avrebbe lasciato la misura del corpo suo gigantesco.
Page 130 - Conseil d'administration du 1 6 avril et de l'Assemblée générale du 14 mat 1901 sont lus et adoptés. — M. le Président annonce la mort de M. le baron Oscar de Watteville, directeur honoraire des sciences et lettres au ministère de l'Instruction publique, membre du Comité des fonds, et se fait l'interprète des regrets unanimes du Conseil. — Le Conseil prononce l'admission de : io55.
Page 264 - ... ils prindrent une perche bien longue de six toises ou près, et la fichèrent en terre , et au droit bout de...

Bibliographic information