Dimensione wireless. Internet, agire comunicativo e cosmologie del quotidiano

Front Cover
UNI Service, 2008 - Computers - 197 pages
0 Reviews
La rete cambia le nostre vite. Estende lo spazio logico delle nostre coscienze, attiva connessioni e relazioni, aggregazioni per affinità elettive. Nuovi ed inusitati percorsi identitari possono aver luogo, nuove traiettorie conoscitive possono trovare sviluppo. Il web produce una coscienza più attenta, se si vuole, più critica. Pesa, in tal senso, il rientro in gioco della parola scritta - la scrittura è sempre, e pur sempre, una procedura di ordinamento del pensiero. Blog, forum, webzine, social network sono i principali luoghi d'esercizio dello scrivere, probabilmente è questa l'ipotesi - la palestra dei chierici del futuro. Le menti, negli anni a venire, saranno sempre più "wireless", connesse tra loro più nella dimensione immateriale del web che in quella dello spazio fisico ordinario. O perlomeno, nell'una e nell'altra insieme. Una nuova fisica della mente dev'essere dunque pensata e teorizzata. Dire "mente" significa innanzitutto indicare un universo di senso, un cosmo costituito dal bagaglio delle esperienze vissute. Perciò Internet ha un ruolo decisivo: arricchisce e ridisegna le nostre menti, conferisce un assetto nuovo alle "cosmologie" della nostra vita quotidiana.

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Bibliographic information