Memorie e documenti per servire alla storia di Lucca, Volume 9

Front Cover
1825
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 83 - O frate, issa veggio, disse, il nodo Che il Notaro, e Guittone, e me ritenne Di qua dal dolce stil nuovo ch' i' odo. Io veggio ben come le vostre penne Diretro al dittator sen vanno strette, Che delle nostre certo non avvenne. E qual più a guardar oltre si mette, Non vede più dall' uno all' altro stilo ; E quasi contentato si tacette.
Page 156 - Signorotti ; uà giugner d'improvviso per tutto ; uno accennare in un luogo, e dare in un altro; e certi altri tratti , che non sono stati in uso in questo paese, stavano in un certo modo forsennati, aspettando una maggior cosa , che governo . E come chi non è...
Page 204 - Caraccioli, chiamalo il Signor Marchese, nella quale si contiene un raro e singolare esempio di costanza e di perseveranza nella vera religione.
Page 83 - Io mi son un, che, quando Amore spira, noto ; ed a quel modo Che detta dentro, vo significando."
Page 83 - Iste autem fuit Bonagiunta de Urbisanis, vir honorabilis, de civitate lucana, luculentus orator in lingua materna, et facilis inventor rhythmorum, sed facilior vinorum, qui noverat autorem in vita, et aliquando scripserat sibi.
Page 179 - In questo senso il poeta non ingannava gli spettatori quando faceva dire nel prologo : « una comedia nova (nova, dico non mai più vista o letta o in alcun degli antichi ritrovata) vi apporto, piena di giochi e d...
Page 13 - Ho divisa la mia storia in sette libri , dando un libro ia6 ad ogni secolo, tranne i secoli più remoti che tutti ho racchiusi in un libro solo. Divido ogni libro in più capi , secondo le scienze o facoltà , delle quali si hanno scrittori. De' letterati , che per le cose scritte od operate sono più ragguardevoli , do le principali notizie della vita, ma brevemente, e sono più largo favellando delle loro opere. Ove però anche per queste bastino poche parole a darne giudizio , ho cura di non recar...
Page 251 - Lucensis, primum Romani, tum Calviniani, deinde Lutherani, denuo Romani, semper autem athei. summa religio (Cracow, l588).
Page 14 - ... noia inutile ai leggitori con lunghe dicerie. Altresì, per evitare la noia a chi legge , ho posto le più volte nelle annotazioni i titoli delle opere , affinchè altri , se così gli è in grado , tralasci di leggerli. Sono stato alquanto dubbioso ed incerto , se dovessi nella mia storia dar luogo agli scrittori ascetici , nei quali , se si loda la pietà , avviene spesso che se ne desideri la dottrina. Ma ho deliberato che sì. In fatti se in ogni storia letteraria fanno bella comparsa gli...
Page 80 - MELUZZI, pp. 227-231. *HIC GUILLELMUS ERAT LUCENSIS ORIGINE DICTUS / CUI MERITO NOMEN: LUCIS ORIGO DEDIT / SACRE DOCTRINE TITULIS . ET HONORE MAGISTRI. / LUCENS ITALICIS: LUCIFER ALTER ERAT / QUOD PRIUS IN • SPECULO CERNEBAT LUMINE VERO.

Bibliographic information