Il novellino di Masuccio Salernitano

Front Cover
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 342 - E senza mutare altramente consiglio, fidatose d'un suo compagno non meno ribaldo e inumano de lui, se ne andorno a la stalla, e l'uno scapolati...
Page 345 - Coloro ebbeno appena l'ultime parole sentite, che veddero più d'un palmo del ferro essergli fuori le spalle avanzato. Fuoro di ciò presso che morti de dolore; e timendo de loro vita, subito fatta una gran fossa ne la stalla, senza movergli como giaceano, li sotterrarno.
Page 469 - ... in sul fatto, non seria a loro il mandarlo ad effetto. Vale. NARRAZIONE Da l'antiqua e celebratissima fama del bolognese Studio tirato, un nobilissimo legista castigliano se deliberò del tutto in Bologna passare, per ivi studiando il dottorato conseguire. Costui dunque, che misser Alonso da Toleto era chiamato, essendo con la iuventù insiemi de multe virtù accompagnato, e ultre ciò, ricchissimo rimasto dopo la morte d'un notevole...
Page 310 - ... 1 letto senza essere da coloro sentita, buttata con gran furia la lancia tra gli reni de la donna e sopra quella premendose, non solo lei ma anco il nano da canto in canto [passò! insino a li panni del letto; quali, senza possernosi da la lancia sviluppare, l'uno sopra l'altro abbracciati in breve spacio se morerno.
Page 223 - ... cascar morto. Pur, in sé tornando, e vedendo colui verso de sé venire, non gli parve tempo d'aspettare, e bottato via il sacco, cominciò fieramente a fuggire verso la Maddalena, sempre con alte voci gridando lesù.
Page 35 - Lui, in camicia dispogliatosi, accese due gran torce, e la donna in mezzo di quelle collocata, vedendo le sue eburnee e delicate carne, che con loro splendore il lume de l'accese torce superavano, fu di tanta concupiscenzia pieno e vinto, che per morto ne le braccia cascare gli si lascioe; e in sé tornato, postoglisi dinanzi in ginocchioni, fando quella sedere in maestà, con le mane giunte e capo inchino...
Page 15 - ... accostò, e col lume tutto guatatolo, e cognosciuto del certo esser morto, come già era, ebbe per fermo averlo ucciso lui nel modo detto. E dolente a morte, dubitando che per loro inimicizie di...
Page 7 - Roderico al suo convento; un altro frate, credendolo vivo, li dà con un sasso, e crede averlo morto; lui fuggesi con una cavalla, e per uno strano caso se incontra col morto a cavallo in uno stallone con la lancia a la resta; seguelo per tutta la cità; el vivo è preso; confessa lui esser stato l'omicida; volsi iusticiare; il cavaliero manifesta il vero, e al frate è perdonata la non meritata morte.
Page 46 - Maestro mio, ben dimostrate non essere avezzo di star in disagio, volendo, ad ogni luoco ove vi trovate, donare al vostro cane tutta la scapola ad un tratto; ma forsi voi eseguiti lo esemplo de...
Page 537 - E però piangendo, dolente mio criato, a' presenti e a' posteri de dire non restare che, de tale e tanto oscura e repentina morte essendo a me mancata la vita, non te posso, como avea già deliberato, d'altre assai delicature e notivoli parti accompagnare. Essa dunque improvista e quasi violente morte me ha voluntario fatta la mia lira distemperare e '1 stracco calamo a Mercurio votato innanzi il prepostato termine del tutto offrire, e in...

Bibliographic information