Archivio italiano per le malatie nervose e più particolarmente per le alienazioni mentali, Volume 24

Front Cover
Atti del settimo congresso della Società fremaiatrica italiana (in v. 28, 1891).
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 409 - Questi in complesso i fenomeni presentati dalla nostra inferma, la quale per chi bene la studii, ha il più delle volte tutte le apparenze di una colpevole convinta, che vorrebbe dissimulare a sé stessa le enormità che commette , nello stesso tempo che sente di non poterne rispondere, perché indotta ad agire contro la propria volontà. *** I fenomeni...
Page 313 - ... qu'incidemment ; la seule chose importante au point de vue psychologique, c'est cette inactivité, ce repos complet de la pensée pendant le sommeil hypnotique. On s'est souvent demandé si dans le sommeil ordinaire, le cerveau était inactif et bien des raisons ont été données pour et contre ; il me semble que les faits que je viens de citer permettent de trancher la question et je crois que dans le sommeil naturel profond, le cerveau est en réalité inactif comme dans le sommeil provoqué.
Page 511 - ... svegliato. Sarebbe prematuro discutere sulla natura di queste correnti, e ci limitiamo invece a riferire alcune solamente di queste ricerche. Nello stato di sonnambulismo fermammo, con due isolatori, le placche sulle tempia del soggetto e chiudemmo il circuito ; l'ago da 4 che segnava nello stato di perfetto riposo deviò a 12 ; al momento che si era fermato si fece la suggestione di una pugnalata, e dopo un momento deviò fino a 20; poco dopo tornò a 11 ; si fece la suggestione di un lupo che...
Page 511 - ... si è giovato di un delicatissimo galvanomelro moltiplicatore, e mercé lunghi fili di rame ricoverti di caoutchouc e due placche di platino ricoperte di carta bibola ed imbevuta di una soluzione di solfato di zinco, ha chiuso il circuito, intercalandovi il capo del soggetto, mantenuto fermo in un apposito congegno. Come nella maggior parte degli uomini il galvanometro indica una corrente del capo da sinistra a destra; così pure nel soggetto sonnambolico. L'interessante è che la corrente aumenta...
Page 176 - Come si vede, il nostro Benivieni non si limitò solo a far notare l'anomalia del cervello da lui riscontrata, ma localizzando, secondo le sue vedute, le facoltà mentali, volle anche...
Page 425 - ... è in istretto ed immediato rapporto con un abnorme stato dell'organo psichico-; ed esprime da un lato la deficienza dei poteri intellettivi, dall'altro l'assoluta mancanza di energia nei centri coordinatori della motilità. Intenderemo adunque per movimenti fissi o sistematizzati quei movimenti circoscritti...
Page 307 - ... folie ; mais elle rapportait cette période de sa vie à une autre. De l'ancien moi, la mémoire seule avait persisté. Il y aurait beaucoup à dire sur ces désordres de la personnalité, mais cela sortirait de notre sujet. tent : la faculté de reviviscence seule est atteinte. Les associations ont deux points de départ : un état A éveille quelques groupes, mais est incapable d'éveiller les autres ; un état B fait le contraire ; certains groupes entrent également dans les deux complexus...
Page 512 - ... le correnti trasversali del capo aumentano talvolta nello stato sonnambolico ; 2° Che le suggestioni emozionali nello stato sonnambolico producono forti oscillazioni dell'ago galvanometrico, come non avviene allorché l'individuo è sveglio ; 3° Che una condizione analoga è prodotta dall'azione della calamità; 4° Che, sia applicata all'occipite od alla fronte la calamità, non mutano i risultati degli esperimenti galvanometrici ; però la inversione delle suggestioni è meno facile applicando...
Page 126 - Siccome il mio esercizio si estendeva anche all'abortimento, ignorando le leggi severe che predominano in questa vecchia e corrotta Europa, non tardai a trovarmi stretto nelle unghie dell'autorità giudiziaria. « Un brillante giureconsulto, che io aveva scelto per difensore, mi consigliò di simulare la pazzia, come nnico mezzo per scongiurare una prossima catastrofe.
Page 426 - K che, come vedremo, servono a supplire la mancanza di ogni attivila propria volitiva, dando sfogo agli stati di eccitamento dell'organo cerebrale. Tali movimenti possono essere acquisiti o congeniti, nel quale ultimo caso si associano a forme gravi di frenastenie, costituendo quelle speciali e bizzarre alterazioni motorie descritte sotto la denominazione di ticchi congeniti o moti automatici degli idioti.

Bibliographic information