Storia della repubblica di Genova: dalla sua origine sino al 1814, Volume 1

Front Cover
Tip. d'Y. Gravier, 1835 - Genoa (Italy)
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Selected pages

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page xiii - L' adulare i Principi non è scrivere istoria, ma un dar loro animo che facciano ogni male, confidati, che di loro sarà scritto ogni bene: perciò l'istoria non è da ingegno servile.
Page 47 - Le spade de' suoi guerrieri si » piantarono ne' fianchi dei saraceni, i suoi vessilli sventolarono sulle torri » di Corsica e di Sardegna. Ben disse il venerando prelato. Ma come i » Genovesi andassero i primi a quelle imprese, i pisani i secondi, noi disse; » come il re Musetto venisse in ferri a Genova e non a Pisa, noi disse. E » parlando di puntellare la fede, non disse Roggiero come la nostra...
Page 226 - Pisa tutte le antiche prerogative, concedevale in feudo la metà di Palermo , di Messina , di Salerno , e di Napoli ; e tutta Gaeta , Mazara , e Trapani.
Page 47 - ... sulle mura di Antiochia, di Gerusalemme , di Cesarea , di Laodicea , » di Tolomaide , e di tante ,e tante altre città della Siria e della » Palestina. Tacque che Genova, non Pisa, é la figliuola primogenita di » Roma; dissimulò che le .coste d'Italia furono purgate dai Saraceni più » che dalle armi sue, dal terrore del nostro nome. Ora, che dire dei » privilegi che Pisa pretende esclusivi sull' isole di Corsica e di Sarde
Page 186 - ... che seconda così bene l'eloquenza del cuore. Intanto ch'egli diceva le mani dei rivali che accarezzavano l'armi, cadevano penzoloni sui fianchi ; i loro occhi che sfavillavano d...
Page 333 - Omnes Prelati, Papa mandante vocati, Et tres Legati, veniant huc usque ligati. Bisticcio di parole , e soprattutto ordinazione veramente degna di un Principe il cui nome suona tuttora esecrazione all

Bibliographic information