Archivio per lo studio delle tradizioni popolari, Volume 11

Front Cover
L. P. Lauriel, 1892 - Folklore
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Contents

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 467 - Principio del cader fu il maladetto Superbir di colui che tu vedesti Da tutti i pesi del mondo costretto.
Page 120 - Iddio di quel ch'e' volle. Rotti fuor quivi e volti nelli amari passi di fuga; e veggendo la caccia, letizia presi a tutte altre dispari, tanto ch'io volsi in su l'ardita faccia, gridando a Dio: « Ornai più non ti temo! », come fé
Page 531 - Tolte che fur le mense e le vivande, facean, sedendo in cerchio, un giuoco lieto: che ne l'orecchio l'un l'altro domande, come più piace lor, qualche secreto; il che agli amanti fu commodo grande di scoprir l'amor lor senza divieto: e furon lor conclusioni estreme di ritrovarsi quella notte insieme.
Page 439 - L'on s'empare de Napoléon par trahison, les Anglais le clouent dans une île déserte de la grande mer, sur un rocher élevé de dix mille pieds au-dessus du monde. Fin finale...
Page 148 - Biblioteca storica e letteraria di Sicilia ossia raccolta di opere inedite di scrittori siciliani dal sec. XIV al XIX per cura di Gioacch. Di Marzo. Palermo, 1869-86, v. 28 (Contiene il Diario palermitano del march, di Villabianca, altri diari e memorie storiche minori, rappresentazioni drammatiche siciliane, la descrizione della Sicilia di G.
Page 137 - Note storiche intorno alle prime corse di palio con cavalli e fantini, eseguite fra le Contrade nel campo di Siena: note e documenti inediti, estratti dal libro-giornale della nobile contrada dell'Oca e pubblicati a cura della Sedia (Nobile Contrada dell'Oca).
Page 530 - ... ma tanta era la reverenzia che si portava al voler della signora Duchessa, che la medesima libertà era grandissimo freno; né era alcuno che non estimasse per lo maggior piacere che al mondo aver potesse il compiacer a lei, e la maggior pena il dispiacerle.
Page 167 - Per amor facci un salto per gentilezza un altro, con una riverenza...
Page 296 - Donne e Gioielli in Sicilia nel Medio evo e nel Rinascimento, Palermo, Torino, 1892.

Bibliographic information