Estetica come scienza dell'espressione e linguistica generale: teoria e storia

Front Cover
G.Laterza, 1908 - Aesthetics - 581 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 250 - 1 principio delle sentenze poetiche, che sono formate con sensi di passioni e d'affetti, a differenza delle sentenze filosofiche, che si formano dalla riflessione con raziocini: onde queste più s'appressano al vero quanto più s'innalzano agli universali, e quelle sono più certe quanto più s'appropiano a
Page 421 - Se nel vestibolo dell'arte volete una statua, metteteci la forma, e in quella mirate e studiate, da quella sia il principio. Innanzi alla forma ci sta quello che era innanzi alla creazione il caos. Certo, il caos è qualche cosa di rispettabile, e la sua storia è molto interessante : la scienza non ha detto l'ultima parola su questo mondo anteriore di elementi in fermentazione. Anche l'arte ha il suo mondo anteriore; anche l'arte ha la sua geologia, nata pur ieri e appena abbozzata, scienza sui...
Page 516 - ... critici chiamata all'esame, ed interrogata in primo luogo del nome e dell'esser suo; sicché si vede tosto intentata l'azione che i giurisconsulti chiaman pregiudiziale; e si forma in un tratto controversia sopra lo stato di essa, se sia poema, o romanzo, o tragedia, o commedia, o d'altro genere prescritto. E se quell'opera travia in qualche modo dai precetti...
Page 257 - Aristotile, infin a' nostri Patrizi, Scaligeri, Castelvetri; ritruovatosi che per difetto d'umano raziocinio nacque la poesia tanto sublime che per filosofie le quali vennero appresso, per arti e poetiche e critiche, anzi per queste istesse non provenne altra pari nonché...
Page 8 - ... già due atti nostri, di cui l'uno stia di fronte all'altro; ma l'uno è un di fuori che ci assalta e ci trasporta, l'altro è un di dentro che tende ad assorbire quel di fuori ea farlo suo. La materia, investita e trionfata dalla forma, dà luogo alla forma concreta. È la materia, è il contenuto...
Page 422 - La forma non è a priori, non è qualcosa che stia da sé e diversa dal contenuto, quasi ornamento o veste, o apparenza o aggiunto di essa, anzi è essa generata dal contenuto, attivo nella mente dell'artista: tal contenuto tal forma.
Page 251 - ... sensi, questa ne fa principale sua regola; quella infievolisce la fantasia, questa la richiede robusta; quella ne fa accorti di non fare dello spirito corpo, questa non di altro si diletta che di dare corpo allo spirito: onde i pensieri di quella sono tutti astratti, i concetti di questa allora sono più belli quando si formano più corpulenti...
Page 515 - Io pretendo di saper le regole più che non sanno tutti i pedanti insieme; ma la vera regola, cor mio bello, è saper rompere le regole a tempo e luogo, accomodandosi al costume corrente ed al gusto del secolo.
Page 44 - Vita domestica, cavalleria, idillio, crudeltà e simili non sono impressioni, ma concetti; non contenuti, ma forme logico-estetiche. La forma non si può esprimere, perché è già essa stessa espressione. O che cosa sono le parole « crudeltà », « idillio », « cavalleria », « vita domestica » e via enumerando, se non le espressioni di quei concetti?
Page 516 - E pure per quanto scuotano e dilatino i loro aforismi, non potranno comprender mai tutti i vari generi dei componimenti che il vario e continuo moto dell'umano ingegno può produrre di nuovo.

Bibliographic information