Che sono? - Donde vengono?: Dove vanno le nazioni?

Front Cover
Tipografia militare, 1887 - 111 pages
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Common terms and phrases

Popular passages

Page 8 - Storia ideai eterna già sopra poste, in questo libro quarto soggiugnìamo il corso che fanno le nazioni, con costante uniformità procedendo in tutti i loro tanto vari e sì diversi costumi sopra la divisione delle tre età, che dicevano gli Egizi essere scorse innanzi nel loro mondo, degli dèi, degli eroi e degli uomini...
Page 14 - una società, naturale di uomini, da unità di territorio, di origine, di costumi e di lingua conformati a comunanza di vita e di coscienza sociale...
Page 86 - Quindi, non solo furono da costoro rivendicate all' imperio le regalie, e tolto alle città l'uso delle guerre cittadine, ma fu inventato, e stabilito poi in ogni città dove potè l' imperatore, un magistrato suo, che dovea, rimanendo i consoli, rappresentare la potenza imperiale, e che appunto fu chiamato potestas, podestà. Quindi condannavasi e smuravasi Piacenza, a brutta richiesta della vicina Cremona; e rivendicavansi all' imperio Sardegna e Corsica, tenute da
Page 38 - Masse discorrendo di loro dice che « sono agenti o delegati, che il sovrano di una nazione tiene in paese straniero, > e specialmente nei porti e nelle piazze di commercio, per...
Page 109 - ... 1° Dans chaque état particulier du monde, les nations qui sont les plus fortes tendent à prévaloir sur les autres; et dans certaines particularités déterminées les plus fortes tendent à être les meilleures. 2° Dans chaque nation prise en particulier le type ou les types de caractère, qui dans ce lieu et à cette époque sont les plus attractifs, tendent à prédominer; et le caractère le plus attractif, bien qu'il y ait...
Page 83 - Bello Sabino perfecto, Tarquinius triumphans Romam rediit. inde priscis Latinis bellum fecit, ubi nusquam ad universae rei dimicationem ventum est, ad singula oppida circumferendo arma, omne nomen Latinum domuit.
Page 8 - Stati composti di mente e di corpo. Le materie apparecchiate furono proprie religioni, proprie lingue, proprie terre, proprie nozze, propri nomi...
Page 73 - La storia dei trattati è importantissima ed abbraccia quasi tutta 1' evoluzione e la scienza del diritto delle genti, riflettendosi nei pubblici patti le idee, i costumi, le istituzioni, i principi della pace e della guerra dei vari tempi e dei diversi popoli che li hanno stipulati.
Page 79 - viola questa legge, io gli dichiarerò guerra, e di« struggerò le sue città. Che se qualcuno invola le « ricchezze del Dio, o si rende complice in qualche « modo di coloro che toccano le cose, o li soccorre di « consigli io mi darò a farne vendetta con i miei piedi, « le mie mani e le mie forze (1) ». Posteriormente i greci stipularono vari trattali coi Re d...
Page 67 - ... principe nuovo, assegnavagli poteri assai limitati e predicava su tutti i canti il proprio sovrano diritto. Dall'altra parte, i Belgi rompendo a forza la congiunzione loro non libera e non ispontanea cogli Olandesi vollero essere autonomi, e furono. La lega dei...

Bibliographic information