I fratelli Karamazov

Front Cover
Mondadori, 2016 - Fiction - 864 pages
"Il problema principale che sarÓ trattato in tutte le parti di questo libro Ŕ lo stesso di cui ho sofferto consciamente o inconsciamente tutta la vita: l'esistenza di Dio." Cosý FŰdor Dostoevskij presentava il romanzo "I fratelli KaramÓzov", forse la sua opera pi¨ complessa, profonda e compiuta, pubblicato a puntate dal gennaio 1879 al novembre 1880. La vicenda, tra le pi¨ famose della letteratura moderna, ruota attorno all'omicidio dell'odioso FŰdor Pßvlovic, il padre dei fratelli KaramÓzov. In un clima cupo e feroce si consuma il parricidio pi¨ celebre della storia della letteratura, apparentemente provocato dall'atavica lotta per la donna, in realtÓ maturato nel pi¨ ampio contesto della contrapposizione tra padri e figli. Su questo sfondo da tragedia greca si muovono personaggi di straordinaria potenza espressiva: DmÝtrij, passionale e istintivo, IvÓn, ateo e cerebrale, lo storpio Smerdjak˛v e soprattutto l'angelico, purissimo AlŰsa. L'impianto narrativo, pur serrato, rimane essenzialmente un espediente per indagare nei pi¨ reconditi recessi della psiche. Al centro dell'opera c'Ŕ infatti sempre la riflessione sull'esistenza umana e sui suoi interrogativi pi¨ angoscianti, sull'amore e sulla libertÓ; un'urgenza etica e intellettuale che, pur nella perfezione del risultato artistico, si lascia alle spalle qualunque preoccupazione estetica. PerchÚ, come ha scritto G.A. Borgese, i KaramÓzov "vanno oltre il bello. Essi raggiungono la dignitÓ del libro sacro".

Other editions - View all

Bibliographic information