Ragguagli storici sul regno delle Due Sicilie dall'epoca della Francese rivolta fino al 1815, Volume 1

Front Cover
dalla Tipografia Garruccio, 1844
0 Reviews
 

What people are saying - Write a review

We haven't found any reviews in the usual places.

Other editions - View all

Common terms and phrases

Popular passages

Page 304 - Monarca? Ah no! Voi già fremete di giusto sdegno e siete già disposti a vendicare le offese fatte alla religione, al Re, alla Patria. Olà dunque riunitevi sotto lo stendardo della Santa Croce e del nostro amato Sovrano. Non aspettiamo che il nemico venga a contaminare queste nostre contrade: marciamo ad affrontarlo, a respingerlo, a discacciarlo dal nostro Regno e dalla Italia, ed a rompere le barbare catene del nostro santo Pontefice. Il vessillo della S. Croce ci assicura una completa vittoria.
Page 462 - Le condizioni convenute colla presente capitolazione, saranno comuni a tutte le persone de' due sessi rinchiuse ne' forti. Art. 7 Le stesse condizioni avranno luogo riguardo a tutti i prigionieri fatti sulle truppe repubblicane dalle truppe di SM il Re delle due Sicilie, e da quelle de' suoi alleati ne' diversi combattimenti, che hanno avuto luogo prima del blocco de
Page 277 - Tu, cittadino generale, hai presto scordato che non siamo, tu vincitore, noi vinti; che qui sei venuto non per battaglie, e vittorie, ma per gli aiuti nostri e per accordi; che noi ti demmo i castelli; che noi tradimmo, per santo amore di patria, i tuoi nemici; che i tuoi deboli battaglioni non bastavano a debellare questa immensa città; né basterebbero a mantenerla se noi ci staccassimo dalle tue parti.
Page 462 - Nuovo e dell'Uovo saranno rimessi nelle mani del comandante delle truppe di SM il Re delle due Sicilie e di quelle de...
Page 304 - ... GESÙ' CRISTO, il nostro S. Pontefice Pio VI dopo aver con perfidia e tradimenti fatto sbandare il nostro esercito, invadere e ribellare la nostra Capitale e le provincie; sta facendo tutti gli sforzi per involarci (se fosse possibile) il dono più prezioso del cielo, la nostra Santa Religione per distruggere la Divina Morale del Vangelo, per depredare le nostre sostanze, per insidiare la pudicizia delle vostre donne.
Page 521 - Re, che in caso di controvenzione siano sog» getti alla pena di morte ; e che venendo ne ' suoi reali » domini, chi gli dasse aiuto ed asilo si senta incorso nella » pena di relegazione in un ' isola da designarsi da SM per » anni dieci. - Quanto in nome del Re ho comunicato a » vostra Eminenza per li rei detenuti in co testa capitale, vuole » SM che si esegua per quelli delle provincie, dando gli » ordini convenienti, e corrispondenti ai Visitatori delle stes...
Page 296 - In casi parimente da lei creduti necessari o opportuni, potrà adoprare somme e promesse per guadagnarsi soggetti, che possono rendere servizio utile allo Stato, alla Religione e Corona negli attuali momenti. Non mi estendo in dettagli maggiori per le misure di difesa, che nel massimo grado da lei aspetto ; molto meno per quelle contro le mozioni interne, attruppamenti, seduzioni, emissarí e mala volontà di alcuni.
Page 304 - Vangelo, per depredare le nostre sostanze, per insidiare la pudicizia delle vostre donne. Bravi e coraggiosi calabresi! soffrirete voi tante ingiurie? Valorosi soldati di un esercito tradito, vorrete voi lasciare impunita la perfidia, che oscurando la vostra gloria, ha usurpato il Trono del nostro legittimo Monarca? Ah no! Voi già fremete di giusto sdegno e siete già disposti a vendicare le offese fatte alla Religione, al Re, alla Patria.
Page 290 - Calabrie, come la parte premurosamente ho a cuore di porre la prima nel massimo grado di praticabile difesa, per combinare le operazioni, o misure con quelle che convengono alla difesa del Regno di Sicilia, e camminare in esse di concerto contro il comune nemico, tanto per rendere immune l'una e l'altra parte da ostilità, come...
Page 522 - Vuole in fine SM, che nel palesare Sua Eminenza queste sue sovrane deliberazioni a cotesta giunta di stato per l...

Bibliographic information